PRESENTAZIONE DEL LIBRO DAL SUPER-IO ALLA BUGIA. TRASFORMAZIONI NELLA REALTA’ SOCIALE E NELLA CLINICA CONTEMPORANEA

Written by laura. Posted in homepage, Incontri

ponte

Sabato 04 Gennaio 2020 – ore 18:00

Libreria Ammadeo
Via G. De Nava, 114, Reggio Calabria
Ingresso libero

PRESENTAZIONE DEL LIBRO DAL SUPER-IO ALLA BUGIA.TRASFORMAZIONI NELLA REALTA’ SOCIALE E NELLA CLINICA CONTEMPORANEA

Intervengono nel dibattito Franco Romanò ed Eva Gerace

Sabato 4 gennaio a Reggio Calabria, Franco Romanò ed Eva Gerace presenteranno il testo “Dal Super-Io alla bugia. Trasformazioni nella realtà sociale e nella clinica contemporanea”, edito Mimesis. L’evento si inserisce nel ciclo di incontri Il Lettino in Libreria.

scarica la locandina.Reggio Calabria

TRASFORMAZIONI NELLA REALTA’ SOCIALE E NELLA CLINICA PSICOANALITICA-PRESENTAZIONE DEL LIBRO-DAL SUPER-IO ALLA BUGIA

Written by laura. Posted in homepage, Incontri

ponte

Giovedì 19 Dicembre 2019 – ore 20,00/21,30

Libreria Franco Angeli Bookshop
Piazzetta ribassata davanti al Teatro degli Arcimboldi
(MM5 – Bicocca; Bus 87; tram 7 – fermata Arcimboldi)
Ingresso libero

Presentazione del libro Dal Super-io alla bugia

 

Giacomo Clemente

Giuseppe Perfetto

I curatori del libro, di recente uscita presso
l’editore Mimesis, presenteranno l’ultimo numero
di Quaderni di Psicoanalisi Critica. Il volume
raccoglie i contributi degli ultimi due Seminari
organizzati dalla Società di Psicoanalisi Critica.
Nella prima sezione è indagato il funzionamento
del Super-Io nella contemporaneità e nella
clinica psicoanalitica, nella seconda sono
analizzati i temi della bugia, della finzione e
dell’inganno. All’incontro saranno anche presenti
diversi autori per avviare un dibattito aperto al
pubblico sulle modificazioni attuali della realtà
collettiva alla luce della psicoanalisi, della
filosofia e delle scienze umane.

scarica la locandina di Natale

LO SPAZIO INTERNO E LO SPAZIO DELLA CITTA’_LE POLITICHE DELLA REALTA’

Written by laura. Posted in Archivio seminari, homepage

anfiteatro

Sabato 26 Ottobre 2019 – ore 9,30/13,00

Libreria Franco Angeli Bookshop
Piazzetta ribassata davanti al Teatro degli Arcimboldi
(MM5 – Bicocca; Bus 87; tram 7 – fermata Arcimboldi)
Ingresso libero

LO SPAZIO INTERNO E LO SPAZIO DELLA CITTA’                               le politiche della realtà

Giuseppe Perfetto

Giuseppe Viviano

Conduce il dibattito Marina Ricci

Gli autori analizzeranno il tema degli “spazi esterni e spazi interni” facendo dialogare i saperi psicoanalitici e antropologici. Il primo si focalizzerà in particolare sullo “spazio interno” articolandolo con il fenomeno contemporaneo della “diffusione dell’identità”, legato all’utilizzo dei social-network, nell’era dell’ipertrofia dell’Immaginario. Il velo del pudore, volto a proteggere il soggetto dalla sfera pubblica, è portato a cadere, esteriorizzando l’interiorità, presentando l’Io come carne esposta. Il secondo descriverà i modi con cui vengono costituiti i discorsi e, quindi, le condizioni che creano il soggetto tossicomane. Verranno analizzati i processi con i quali si accreditano le droghe, mostrando il legame che sussiste tra l’intimo e il politico.

scarica la locandina Ottobre 19

Tra radicalità e delusione: Andrea Camilleri

Written by laura. Posted in Articoli, homepage

di Adriano Voltolin

L’eredità che ci lascia Andrea Camilleri, quella che almeno pare la principale, è il grido assordante che ci viene da tempi lontani e che i grandi intellettuali siciliani paiono trasmettersi affinché qualcuno forse un giorno lo ascolti: da Verga a Sciascia a Pirandello, da Bufalino a Tomasi di Lampedusa e a Camilleri lo strazio dei vinti fa da contrappunto a quella ingiustizia come pratica delle classi dirigenti come l’ha chiamata Emanuele Macaluso commemorando l’amico e il compagno scomparso sulle pagine del Manifesto del 18 luglio 2019. La voce che viene dalla Sicilia attraverso i suoi intellettuali ci parla di una terra sconciata dalla soperchieria e dalla speculazione e di una classe dirigente che è, come aveva scritto Luigi Russo commentando il celebre passo manzoniano del “sopire e troncare, troncare e sopire”, caratterizzata da una impotenza di politico, che gira le difficoltà, le dissimula, le maschera invece di affrontarle. E’ la piccola politica farisaica che lascia le cose al punto di prima, corrompendole e lasciandole imputridire.

sito realizzato da